COMMITTENTE

SALVATORE MATARRESE S.p.a

Strutture

Studio Vitone e Associati

Anno

1995

Luogo

Bari

Stato

Realizzato

Edificio residenziale e terziario a Bari

L’edificio sorge nel quartiere Poggiofranco, nella periferia di Bari. La volumetria del progetto, originariamente prevista in un unico complesso, è stata divisa in due corpi distinti: uno destinato ad uso terziario ed uno ad uso residenziale, in modo da ridurre l’impatto volumetrico d’insieme ed enfatizzare lo sviluppo verticale. Ii corpi di fabbrica sono compresi tra due “pelli” in alluminio che segnano uno strato di transizione tra i volumi abitabili e l’esterno. Tali lastre terminano in facciata con due spigoli acuti, alti circa 40 m, che aggettano sul lato di ingresso rendendo leggibili le facciate laterali dell’edificio come elementi indipendenti dalla struttura. La presenza di questa facciata consente l’organizzazione dei volumi interni in assoluta libertà senza nessuna preoccupazione per la sagoma esterna dell’edificio. I pannelli sono in lamiera di alluminio forato, soluzione che garantisce una elevatissima trasparenza dall’interno verso l’esterno, ma al contempo impedisce la vista dall’esterno verso l’interno. Tale scelta consente la chiusura sia dei balconi che delle terrazze, sia il tamponamento delle pareti cieche, dove diventa una vera e propria facciata ventilata con grandi vantaggi energetici e di cantiere. Lo spazio tra i due edifici è occupato del sistema di scale risolto in modo da avere la massima trasparenza possibile tra i due corpi di fabbrica. Per fare ciò si è studiato un sistema di rampe prefabbricate che, grazie all’ottimizzazione della loro forma in sezione consentono di ridurre al minimo il loro spessore e quindi il loro impatto visivo. La sequenza di scale prefabbricate costituisce una vera e propria trave reticolare verticale in grado di assicurare resistenza trasversale in caso di azioni sismiche.