COMMITTENTE

Centro di Medicina Orientale

Luogo

Arona (Novara)

Superficie

400 mq

Stato

Realizzato

Anno

2006

Centro di Medicina Orientale

Una piccola villetta unifamiliare da recuperare, un aumento di volumetria e la realizzazione di un blocco tecnologico di servizio: sono queste le coordinate progettuali che hanno guidato il progetto del Centro di Medicina Orientale ad Arona, sulle rive del Lago Maggiore. Il contesto ambientale in cui si inserisce l’intervento è stato un elemento di caratterizzazione progettuale: la bellezza ed il valore del paesaggio naturale ed antropico hanno fatto da necessario termine di confronto per la realizzazione del nuovo edificio. La trasformazione dell’edificio ha visto la modificazione della volumetria, la ristrutturazione interna dei locali, con nuove funzioni determinate dalle esigenze dei metodi orientali di cura spirituale e fisica, e la risistemazione delle aree esterne. La correlazione tra le tre operazioni è forte; negli spazi esterni è stato realizzato un giardino Zen, vegetale e geometrico, meditativo e a sua volta curativo, immagine delle pratiche ayurvediche che si eseguono dentro la struttura. Nel giardino si alternano “ponticelli” di Legno, piccoli specchi d’acqua con fondo e perimetro ciottolato, aiuole regolari e regimentate di arbusti a basso fusto e isolate piante. La risistemazione degli interni è caratterizzata dell’espressività materiale a naturale degli elementi, che seguono un design formale sostanzialmente minimalista. Infine, per rivestire alcune parti del nuovo edificio, è stato scelto il rame, materiale che nelle forme e nella colorazione trova consonanze con la vitalità e la semplicità del giardino Zen, conferendo all’edificio un aspetto allo stesso tempo naturale e contemporaneo. Un edificio come un piccolo microcosmo unitario, inconfondibile, ma non alieno